Imbutini All’Oro Di Grana Padano DOP

La ricetta di oggi, arriva derettamente dall’ Emilia Romagna.

La invia Flavia di Bologna @imbutini che ringrazio per la collaborazione e la disponibilità, ma soprattutto per avermi e averci raccontato la sua storia.

” Il cibo può essere avventura? Imbutino: una storia straordinaria”.


La signora Flavia si definisce così:

Sono una bolognese estrosa. Ho inventato e brevettato l’imbutino, un nuovo formato di pasta. Il paese dove vivo, Ozzano dell’Emilia ne ha fatto il prodotto tipico.

La storia della attempata signora che inventa, brevetta, fa costruire avventurosamente una macchina per produrre questo nuovo maccherone e riesce a realizzare una impresa è così bella che mi chiamano anche nelle scuole per raccontarla.”

E noi non possiamo che apprezzare e condividere il suo progetto e pubblichiamo oggi una originalissima ricetta con la quale peraltro, ha vinto il concorso “Tucomelousi” di Grana Padano, “ L’oro di Grana Padano ”.


Se siete curiosi, almeno quanto me, non potete non vedere il video qui sotto.


La signora Flavia, ci fa anche un ulteriore regalo, ci mostra in un interessantissimo video, come si possono realizzare a casa i suoi “Imbutini”, e questo video vi invito a conservarlo e cimentavi nella realizzazione della pasta.

Ma torniamo alla ricetta degli “imbutini all’oro di grana DOP” e buon appetito a tutti !

Ingredienti

  • 50 gr di burro morbido
  • 4 cucchiai di formaggio grana padano o parmigiano reggiano
  • 2 tuorli d’uovo

Preparazione

imbutini pasta fresca

Frullare a crudo con il minipimer  il burro, il grana  e i due tuorli d’uovo fino ad ottenere una crema che si può utilizzare subito ma anche tenere un paio di giorni in frigorifero.

Per condire la pasta calda meglio che la crema sia a temperatura ambiente.

Tagliare a dadini piccoli piccoli la buccia verde di uno zucchino e condire la pasta

Puoi aggiungere a piacere punte di asparagi o pancetta croccante.

Foto e ricetta creata da Falvia di @imbutini

(Visited 752 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. Gerhard K. Currlin Maggio 10, 2023 at 5:17 pm

    Scondo me, il sugo e troppo secco. L`ho steso con brodo vegetale fino a farlo diventare una salsa leggermente liquida. Ma tutto e straordinario. Grazie per la ricetta.

    Reply
    1. Stefano Marilungo Maggio 10, 2023 at 5:24 pm

      Buonasera Gherard,
      Grazie per aver commentato la ricetta.
      Sono felice che tu abbia apprezzato il piatto, hai fatto benissimo a modificare la ricetta secondo la tua esperienza, secondo il mio modestissimo parere in cucina si deve seguire la ricetta originale ma poi la si può tranquillamente “personalizzare” secondo il proprio gusto ed esperienza.
      Torna a trovarmi quando vuoi e se hai ricette tipiche della tua regione che vuoi pubblicare qui sul mio blog, inviami tranquillamente la ricetta e almeno una foto, sarò felice di poterla condividere sul blog.
      Buona serata
      Stefano

      Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *