Gnocchi Al Sugo Di Spuntature

Gnocchi di patate, una ricetta semplice e veloce realizzabile in poco tempo e che possiamo condire con molte varianti, ma la classica domanda, che ci si pone quando decidiamo di realizzare gli gnocchi è: “quali patate utilizzo?”.  In linea di massima è preferibile utilizzare patate “vecchie”, farinose, poiché la loro purea è molto meno liquida di quella delle patate novelle e quindi necessiteranno minor quantità di farina permettendo di realizzare uno gnocco che avrà un gusto prevalente di patata.  Inoltre, altro accorgimento importante, una volta ottenuta la purea, lasciamola raffreddare per un po’, questo sempre perché se le patate sono meno bollenti inglobano meno farina ed il risultato finale sarà uno gnocco di maggior qualità e gusto.

 

INGREDIENTI

  • 1 kg di patate per gnocchi
  • 1 uovo
  • 300 gr circa di farina 00
  • Sale
  • Semolino

PER GLI GNOCCHI

Per prima cosa lessiamo le patate, sistemiamole quindi in una pentola con abbondante acqua fredda, portiamole a bollore e continuiamo a cuocere ancora per altri 30/40 minuti, poi utilizzando una forchetta, proviamo ad infilzare le patate, se la forchetta entra con facilità significa che sono cotte, quindi scoliamole e peliamole ancora calde. Con uno schiacciapatate, schiacciamo le patate e mettiamole sul piano di lavoro, facciamole freddare bene, aggiungiamo quindi la farina, l’uovo e un pizzico di sale, cominciamo quindi a impastare, rigorosamente solo con le mani, fino ad ottenere un impasto morbido e compatto facendo attenzione a non lavorare eccessivamente l‘impasto che altrimenti risulterebbe troppo duro durante la cottura. Coprite l’impasto con un canovaccio per evitare che si secchi e pulite il piano di lavoro dopodiché cospargetelo con farina e un po’ di semolino, tagliate una parte dell’impasto e sempre con le mani create dei rotolini spessi circa 2 centimetri quindi tagliamoli a tocchetti e se non abbiamo il taglierino riga gnocchi utilizziamo una forchetta per rigare lo gnocco, oppure con il dito facciamo una leggera pressione al centro creando un piccolo buco. Ripetiamo il passaggio fino al termine dell’impasto, sistemando man mano gli gnocchi su un vassoio cosparso di semolino avendo cura che gli gnocchi non si tocchino tra loro.Quando sarà il momento di cuocerli, versiamoli direttamente in acqua bollente salata e non appena gli gnocchi verranno a galla saranno cotti e pronti per essere conditi, quindi scoliamoli e mettiamoli in un’insalatiera con il condimento che abbiamo preparato precedentemente.

 

 

Nella ricetta che ho realizzato oggi, ho condito gli gnocchi con sugo di spuntature di maiale e polpettine di macinato, spolverandoli poi con del pecorino e del pepe nero in grani tostato e macinato al momento.

 

Gnocchi di patate al sugo di spuntature di maiale e macinato by Sora Adriana

 

Curiosità: Racconta la Sora Adriana, che in quel di Trastevere, “ai tempi che furno”, la domenica la preparazione degli gnocchi di mia nonna Pasqualina diventava per le “pupe de casa” una festa.
Infatti, non avendo a disposizione ancora il taglierino “riga gnocchi” venivano coinvolte, per gioco dalla mamma, nella preparazione: “A Ni’ venite a fa er buco ai gnocchi?” diceva e loro che senza farselo ripete due volte, arrivavano correndo in cucina e premendo leggermente con il dito gli gnocchi creavano un piccolo “buco” al centro che poi, una volta conditi, raccoglieva il sugo.  Altri tempi, altri giochi, altri pupi, rimane però indelebile il ricordo e la tradizione della preparazione della ricetta.

 

(Visited 411 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *