Rigatoni al ragu’ di coniglio

Intro

Oggi propongo un piatto di riciclo, dal fine settimana mi è avanzato del coniglio che avevo cucinato in padella e che sarebbe stato un peccato non utilizzare. La prima idea che mi è venuta in mente, quella più semplice e più veloce è stata quella di creare un ragù con cui condire la pasta per il pranzo di oggi.
Detto fatto, e visto che il coniglio è già cotto, chiaramente i tempi di cottura del ragù saranno più brevi rispetto alla preparazione di un ragù di coniglio classico.
Per la pasta di oggi ho scelto di utilizzare i rigatoni di un Pastificio a abruzzese di Fara San Martino quello del Cav. Giuseppe Cocco. Pasta artigianale lavorata con trafila ruvida di bronzo. Qui il link del sito  https://pastacocco.com/

Ingredienti (x4 persone)

  • Rigatoni 320 g
  • Coniglio   
  • Carote 2
  • Sedano 2 coste
  • Cipolla  bianca 2
  • Vino bianco per sfumare
  • Aglio 1 spicchio
  • Alloro 3 foglie
  • Rosmarino 1 rametto
  • Olio extravergine d’oliva  qb
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Pecorino (facoltativo)

Preparazione

Preparate un po’ di brodo vegetale con sedano carota e cipolla tagliati grossolanamente.
Disossate i pezzi di coniglio avanzati, prima con le mani, grossolanamente, facendo molta attenzione a togliere ogni residuo di ossicini eventualmente presenti che comprometterebbero il risultato finale. Poi con l’aiuto di un buon coltello e di un tagliere in legno, sminuzzate i pezzi di polpa al coltello fino ad ottenere la giusta dimensione. Controllate sempre l’eventuale presenza di piccoli ossicini residui e mettete da una parte.
Peliamo e laviamo gli odori, la carota e il sedano aiutandoci con un pela patate quindi tagliate questi ultimi due prima a listarelle poi a piccoli quadrotti. Passate alla cipolla che pulirete triterete finemente e in ultimo, pulite lo spicchio d’aglio.

Procedura

In una padella antiaderente con un filo d’olio evo fate soffriggere la cipolla, aggiungete sedano, carota, aglio, rosmarino e alloro, quindi unite la carne di coniglio e fate insaporire il tutto per 5/6 minuti a fiamma dolce, sfumate quindi con del vino bianco, lasciate evaporare l’alcool e quindi aggiustate di sale e pepe, versate due mestoli di brodo vegetale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per altri 10 minuti (non serve di più perché  il coniglio è già cotto).
In una pentola con abbondante acqua bollente salata, lessate i rigatoni. Dalla padella con il condimento, togliete l’alloro, lo spicchio di aglio e il rametto di rosmarino.  Scolate i rigatoni belli al dente passateli nella padella con il condimento, spolverate con il pepe nero in grani macinato al momento. Amalgamate per bene il tutto, un paio di spadellate ed il piatto è pronto. Servite caldo con una spolverata di Pecorino se volete.

Buon Appetito!

Qui sotto potete trovare alcuni degli attrezzi da cucina che potranno esservi utili nella preparazione della ricetta!

(Visited 20 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *